Pranzo a Roma (12-13 giugno 2010) prima parte

16 giugno, 2010

I Figli di Eorl si sono ritrovati vicino Roma, nei pressi di un agriturismo. Dopo un lungo viaggio (c’è chi s’è fatto 7 ore e più di macchina, o meglio, di ambulanza :P) la nostra allegra compagnia si è radunata nei pressi degli alloggi del suddetto agriturismo dove dopo un rapido controllo alle pozze, ai token ed ai tratti, è partita per la prima instance. Il primo gruppo era liddato da Thor che con il suo scudino sopra la testa, come solito cambiava direzione in modo quasi casuale, in realtà poi venimmo a sapere che seguiva le istruzioni di Mornon. Il secondo gruppo era guidato da Tiusthir, che cercava invano di mettersi in follow su Thor, tanto i repentini cambi di direzione rendevano difficile la cosa. Scesi da cavallo ad Anagnina, si imbarcarono con uno swift travel (o quasi) verso Barberini. Al gruppo sembrava di essere tornati ad Annuminas, perchè subito attaccati da AngROMAnin, che DOTtavano con la pericolosa skill “mojo de fame”. Così per le vie di Roma i nostri eroi si fecero strada tra pericolosi troll a quattro ruote, tenenti municipali ingrossati e pericolossisimi turisti faidatè. Ogni tanto dalle prime file riecheggiava l’urlo “FOLLOW THE SHIELD!!” con i turisti che si giravano allarmati, ma subito stunnati. Arrivati al primo boss, l’antica birreria peroni, i nostri amici scoprirono che la zona pullulava di gruppi farmer in attesa di killarlo. Per non rischiare di continuare a subire l’attacco del DOT “mojo de fame” i nostri eroi cambiarono direzione verso la più vicina locanda per acquistare pozze ormai finite nel lungo tratto percorso. Rifocillandosi con Carbonara, Lembas, bistecche di Aurok, ecc, i nostri amici riuscirono a recuperare le forze, ma il pericolo era in agguato sotto forma di un menestrello nemico, che cercava di sottrarre soldi distraendo il gruppo con canzonette varie, ma l’impavido gruppo respinse anche questa minaccia grazie alla skill “è inutile che t’avvicini, nun te demo un sordo”. Raggiunti alla locanda da altri due compagni, i nostri amici si apprestarono a tornare al più vicino swift travel per tornare agli alloggi, sempre bevendo le birre droppate dagli AngROMAnin. Prima di riprendere in cavalli per proseguire la via per gli alloggi, si fece una sosta all’Auction house per vendere e comprare viveri e bevande per la lunga notte di skirmish che si avvicinava.

(fine prima parte)